GUCCI MÉMOIRE D’UNE ODEUR

«Tutto nasce dalla mia ossessione per gli odori: la mia memoria è soprattutto olfattiva, per me l’olfatto è già memoria. È il senso che, anche a occhi chiusi, ti trasporta in un preciso momento dello spazio e del tempo. Quando abbiamo iniziato a lavorare su Gucci Mémoire d’une Odeur, ho provato a immaginare il ricordo di un profumo che non potesse essere facilmente identificato; un odore ibrido, che assomigliasse quanto più possibile a un ricordo», Alessandro Michele.

Nel nostro subconscio, il profumo è legato a frammenti di momenti vissuti: li colora di emozioni, di gioia totale, di amore intenso o tristezza. Un profumo può regalare di nuovo un momento, far rivivere nell’oggi un’esperienza del passato.

Gucci Mémoire d’une Odeur esplora il potere dei ricordi, li riporta indietro dal passato e li fa vivere nel presente. Nasce così la prima fragranza universale della Maison, un’essenza che non può essere identificata né con un genere, né con un tempo.

La fragranza

Gucci Mémoire d’une Odeur è un elisir che trascende i generi e dà origine a una nuova famiglia olfattiva: Minerale Aromatica. L’accordo olfattivo si basa sulla combinazione di ingredienti inaspettati, tra i quali si distingue la peculiare nota di Camomilla Romana, fiore che Alessandro Michele ha concepito all’origine della fragranza e che il maître parfumeur Alberto Morillas ha poi sapientemente miscelato.

Intensa e persistente, la Camomilla è combinata con la morbidezza dei petali di Gelsomino Corallo Indiano, la profondità di Muschi preziosi e con legni nobili quali il Sandalo caldo e luminoso, il Cedro tenue e arioso, e con una nota dolce di Vaniglia.